11th Beach Taekwondo
Pesaro

04-07-2019
Correva l'anno 2008 quando il Maestro Zazzaroni con la sua scuola di Taekwondo, festeggiava la ...
continua

International Training
Madrid

01-07-2019
Spagna-Italia: un gemellaggio nato da un rapporto di stima fra i rispettivi maestri delle scuole di ...
continua

Fiera del Riuso 2019
Pesaro

01-06-2019
7° Fiera regionale del Riuso, 7° esibizione della Chung Taekwondo Pesaro con bambini e adulti.
continua

 

tutte le news

International Berlin Open 2019, Berlino

27-04-2019

Dopo tutti gli allenamenti, i sacrifici e l'impegno dedicati alla passione per il Taekwondo, partecipare a un Open Internazionale diventa una sfida in primis con se stessi. Con questo spirito, i i tre maestri Rodolfo Pasquini, Merino Girometti e Federico Zazzaroni assieme agli allievi Nicola de Martino, Alessandro Frattesi e Marzia Paolini hanno comprato il volo per Berlino mettendo in valigia solo dobok, cintura e protezioni.
Il viaggio non è dei più semplici e dopo aver subìto una cancellazione del volo, il gruppo si è dovuto adattare ad altre alternative: ogni compromesso è accettabile, tranne quello di non partire. Arrivati il venerdì sera nella capitale tedesca, ogni energia viene risparmiata per il giorno successivo: il giorno delle gare.

Le prime competizioni del sabato sono quelle di forme in cui il maestro della Chung Taekwondo Pesaro, Federico Zazzaroni, conquista un prestigioso oro grazie agli eccellenti punteggi nelle forme Taebek e Shipjin. Subito dopo, la gara si sposta nella categoria Senior Femminile in cui Marzia Paolini riesce a conquistare l'argento con la decima e undicesima forma. Anche gli altri maestri salgono sul podio portando a casa un argento e un bronzo.

Nel frattempo, iniziano i combattimenti dei tre allievi che si ritrovano ad affrontare atleti di alto livello; la vittoria viene schivata per poco e, anche a causa di infortuni, i tre italiani lasciano i quadrati con una meritata medaglia d'argento.
L'attenzione torna sulla forma dei maestri: dovranno dar prova non solo di precisione ma anche di sincronismo nell'esecuzione.
L'arbitro invita a salire sul quadrato, si esegue il saluto e cala il silenzio dettato dalla concentrazione. Le due forme sono eseguite con attenzione, il punteggio di presentazione e di tecnica sono competitivi... e infatti arrivano le altre meritate medaglie d'oro!

Quello che resta da questo tipo di esperienze è sempre una grande soddisfazione pur sapendo che in un'arte marziale, al di là del colore della medaglia, c'è solo una certezza: di imparare non si finisce mai!

Auf wiedersehen Berlin!